Elena Sica per Tascabili Economici Newton
IL PRESEPE NAPOLETANO
Storia e Folclore di una Grande Tradizione

Mitologie e Simbolismi nel Presepe Napoletano

4) I personaggi (pag. 1)

I presepi napoletani del Settecento, autentici capolavori di arte e inventiva, ricchi di scenografie, angoli caratteristici e ricostruzioni di ambienti, con una inesauribile tipologia di personaggi in mille atteggiamenti e occupazioni, che, dando vita a colorate scene di genere, offrono una esauriente quanto fedele riproduzione della vita popolare del tempo, si prestano a una differente lettura secondo la sensibilitÓ dell'osservatore.

Ciascuno ritroverÓ le vie nelle quali vive, riprodotte fedelmente, pittoresche e fatiscenti; le scenette di vita quotidiana, le proprie delusioni, le proprie speranze che, facendosi largo tra la folla adorante, porterÓ umilmente in offerta al Bambinello.

Vi scorgerÓ altri personaggi, nei quali identificherÓ il bene e il male, il giusto e l'ingiusto.
E' giunto perci˛ il momento di esaminare da vicino le varie "figurine" che compaiono sulla scena presepiale.
Sono figure animate da semplicitÓ e poesia che, per˛, rappresentano un prezioso documento etnografico.

Vediamo documentati plasticamente e con fedeltÓ un'ampia gamma di costumi da festa e abiti comuni o da lavoro, cappelli, fazzoletti; pettinature; differenti maniere di fasciare gli infanti; brocche, anfore, ceste e diversi modi di recarle.
Non manca, inoltre, una assortita esemplificazione di varie attivitÓ, di mestieri e di strumenti da lavoro: arrotini, venditori di frutta e verdura, esposte in maniera pittoresca sui banchi; contadini, pastori, venditori di formaggi, di maccheroni, di castagne arrostite.
Il concetto ispiratore del dono Ŕ che ciascuno offre ci˛ che pu˛.

Tali scenette di vita popolare, colta nella sua sfaccettatura pi¨ semplice e quotidiana, sono preziose testimonianze di usi e abitudini ormai perduti.
Importante Ŕ anche il ruolo che tali figure assumono dal punto di vista della religiositÓ popolare, in quanto espressione di una maniera tutta particolare di vivere e interpretare l'evento religioso rappresentato nel presepe. La NativitÓ si manifesta per tutti, Ŕ messaggio di una nuova fede, di speranza, e per questo motivo deve essere rappresentata nelle case e negli ambienti propri del popolo.

Come per i luoghi, il significato profondo che hanno le figurine popolari del presepe va molto al di lÓ della mera rappresentazione di costume.
Tali figurine, o pastori, sono segni, simboli, collegati alle leggende e alle tradizioni diffuse a Napoli e nel Sud.


La donna col
bambino
La
zingara
La
lavandaia
I
Re Magi
Gli
ambulanti
Gli
offerenti
Il pastorello
dormiente
Il bue e
l'asinello




Edit by TaSa-Soft 6-2000